News

Notizie su argomenti, aspetti tecnici, .. di interesse dei Geometri

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - NESSUN RISARCIMENTO DEL DANNO PER CALAMITA' NATURALI IN CASO DI IMMOBILI ABUSIVI 

In base a quanto stabilito dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 20312/2019 in materia di risarcimento danni calamità naturali, la Pubblica Amministrazione non è tenuta a risarcire i danni da esondazione subiti dal proprietario di una costruzione realizzata senza titolo edilizio. Il caso in esame riguarda la controversia sorta tra un professionista, proprietario dei locali utilizzati per l’esercizio della sua attività, danneggiati a causa di un’esondazione, e il Comune. 

A seguito di un’esondazione di acqua e fango proveniente dalla strada comunale, provocata da una falla presente nelle tubazioni comunali di raccolta dell’acqua piovana, il professionista aveva chiesto un risarcimento all’amministrazione; dal canto suo, il Comune escludeva il diritto al risarcimento dopo aver accertato che il proprietario aveva realizzato l’immobile danneggiato come ampliamento abusivo di un edificio preesistente, ossia senza alcun titolo edilizio. 

 

“Diventa geometra - misurati col futuro” è il titolo della campagna di orientamento scolastico ideata dal Consiglio dei Geometri di Lecce e dal Presidente Luigi Ratano, con il supporto dell’Ufficio Stampa coordinato da Flavia Serravezza e dello studio di comunicazione Pazlab, per raccontare ai giovani studenti, in procinto di scegliere la scuola secondaria superiore più adatta per il loro futuro, cosa significhi diventare Geometra oggi. 

Non è mai facile raccontarsi ma la nostra storia e soprattutto il cambiamento in atto, in tutti i settori ma in particolare in quelli in cui la tecnologia ha un forte impatto nella quotidianità, ci aiutano nell’attivare con i ragazzi e le ragazze con i quali intendiamo parlare e con i loro genitori che li sostengono e li accompagnano nella scelta, un canale di comunicazione efficace e dinamico. 

Gli elementi che vogliamo mettere in evidenza, attraverso questa campagna di orientamento, sono diversi: la possibilità di poter avviarsi al lavoro in un tempo breve rispetto a percorsi che necessitano dell’Università, il grande livello di innovatività degli strumenti tecnologici che il geometra utilizza quotidianamente e di conseguenza la dinamicità del lavoro che svolge, ma anche il ruolo stesso del geometra nel contribuire a generare un impatto sociale positivo nella tutela dell’ambiente e nella progettazione, costruzione e trasformazione delle città e dei sistemi urbani. 

Diventa geometra è un invito a conoscere e intraprendere una professione antica ma oggi più che mai attuale e necessaria. 

Ricordando sempre che il futuro è già qui, intorno a noi e cammina sulle gambe dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze. 

Ecco i link degli Istituti Tecnici con indirizzo CAT - Costruzioni, Ambiente, Territorio (geometri) della nostra provincia di Lecce. Vi invitiamo a esplorarne l’offerta formativa. 

“Galilei - Costa” - Lecce 

https://www.galileicostascarambone.edu.it/ 

“A. Meucci” - Casarano 

http://www.iismeucci.edu.it/ 

“A. Cezzi De Castro” - Maglie

https://www.iisscezzidecastromoro.edu.it/ 

“E. Vanoni” - Nardò 

https://www.istitutovanoninardo.edu.it/

 comunicato stampa

Sabato 26 ottobre  

“Più sicurezza per i professionisti che svolgono attività di operatore di giustizia e un fondo per i familiari delle vittime”

 Le proposte del Collegio Geometri di Lecce al convegno  

in ricordo di Marco Massano  

La categoria si è confrontata questa mattina sul tema con magistrati e politici  

Presente anche il vice prefetto Marilena Sergi 

Intitolata la sala formazione del Collegio al collega di Asti ucciso per una perizia immobiliare da un 90 enne che temeva di perdere la casa

 

Lecce, 26 ottobre 2019 – Grande partecipazione questa mattina a Lecce per la giornata dedicata a Marco Massano, il geometra 44enne ucciso per una perizia immobiliare a novembre dello scorso anno a Portacomaro, in provincia di Asti, da un novantenne che gli ha sparato per paura di perdere la casa sotto pignoramento. 

Esponenti politici, rappresentanti di varie categorie professionali, magistrati ed anche il vice prefetto di Lecce, Marilena Sergi, hanno preso parte all’iniziativa organizzata dal Collegio provinciale dei geometri e geometri laureati di Lecce col patrocinio del Consiglio nazionale Geometri e della Cassa Geometri, per riflettere sulla situazione della sicurezza dei professionisti che svolgono attività di operatore di giustizia e sulla possibilità di istituire un fondo da destinare alle famiglie delle vittime che, come Marco Massano, hanno perso la vita sul lavoro.

Non sono mancanti momenti emozionanti quando a prendere la parola è stata Sara Tonon, moglie di Massano e madre dei loro tre figli, alla quale è stata donata una targa commemorativa. La sala formazione del Collegio è stata inoltre intitolata alla memoria del geometra piemontese “affinché la sua scomparsa – recita la motivazione - diventi monito per tutti, a garanzia di un impegno costante per la legalità e giustizia sui luoghi di lavoro”.

“Il ricordo della tragedia accaduta al collega non deve essere fine a se stesso, perché il problema della sicurezza è generale e riguarda da vicino non solo i magistrati, agenti e militari delle forze dell’ordine, ma anche i professionisti che svolgono attività di operatore di giustizia come stava facendo il geometra Massano, incaricato per un perizia dal tribunale locale», ha detto Luigi Ratano, presidente del Collegio Geometri di Lecce. “Su questo si discute poco – ha aggiunto – e per questo abbiamo voluto promuovere un confronto costruttivo con magistrati e politici, ai quali chiediamo il necessario sostegno alla proposta di istituire un fondo per i familiari delle vittime e di prevedere idonee misure di sicurezza per gli operatori di giustizia, tenendo presente che i pericoli aumentano esponenzialmente quando ci si trova a operare in territori come il nostro, dove la criminalità organizzata è tutt’altro che in letargo”. 

 

Sabato, 26 Ottobre 2019 00:00

Rassegna Stampa del 26/10/2019 In evidenza

Si pubblica la rassegna stampa del 26 ottobre 2019.

"PROFESSIONI AL BIVIO DOPO LA CRISI".
Il Collegio dei Geometri di Lecce interviene sul tema per ribadire ancora una volta il grande investimento che stiamo facendo sulle nuove generazioni.
Crediamo che sia nostra responsabilità costruire un futuro nuovo e dare una prospettiva concreta alla professione. Proprio questo è stato rimarcato dal nostro Presidente Ratano sul Nuovo Quotidiano di Puglia online di oggi: «Oltre alla progettazione dell’edilizia si sono aperti altri mondi, come la sicurezza, la certificazione energetica, le valutazioni immobiliari che sono, in pratica, equiparate a quelle che fanno ingegneri e architetti. Per certi aspetti abbiamo le stesse competenze. Facciamo stime, estimi, tecniche di accatastamento, successioni che ci permettono di avere questo tipo di redditività. Senza dimenticare che la nostra professione, può essere svolta anche da dipendente, partecipando a concorsi, entrando negli enti pubblici vista anche la crisi dell’edilizia che ha condizionato tanti aspetti del mondo del lavoro. La nostra formazione invece è vincente perché permette di avere subito un riscontro, alla fine del ciclo di istruzione superiore».
#diventageometra

comunicato stampa 

Sabato 26 ottobre, ore 9.30 

Collegio dei Geometri, Lecce, via Duca degli Abruzzi, 49 

“IN MEMORIA DI MARCO MASSANO” 

Giornata di riflessione sul ruolo e i rischi 

della professione del geometra 

Sarà presente Sara Tonon, moglie del geometra ucciso nell’Astigiano da un 90enne

lo scorso novembre per una perizia relativa a un pignoramento

Nel corso della giornata la sala formazione del Collegio di Lecce sarà intitolata

alla memoria di Massano

Ratano: “Servono misure di sicurezza per i professionisti che svolgono attività di operatore di giustizia e un fondo per le famiglie delle vittime sul lavoro”

Lecce, 26 ottobre 2019 - Un convegno per mobilitare politica e coscienze, per non dimenticare chi ha perso la vita solo perché stava lavorando. “In memoria di Marco Massano” è il titolo della giornata di riflessione sul ruolo e i rischi della professione del geometra in programma sabato 26 ottobre a Lecce, in via Duca degli Abruzzi 49, nella sede del Collegio provinciale dei geometri e geometri laureati di Lecce che organizza l’iniziativa con il patrocinio del Consiglio nazionale Geometri e della Cassa Geometri.  

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Lavori in ambienti confinati o a rischio inquinamento: le Linee di indirizzo per la gestione dei rischi

Il tema degli ambienti confinati non trova ad oggi una sua collocazione esplicita all'interno del corpus del Testo unico sicurezza (Dlgs. 81/08), né con un Titolo specifico né nell'ambito degli Allegati dello stesso. L’emanazione del D.P.R. 14 settembre 2011, n.177, “Regolamento recante norme per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinanti” ha peraltro generato fin da subito problemi applicativi ed interpretativi, ad oggi non ancora risolti, introducendo tra l’altro criteri vincolanti di qualificazione che si inseriscono però in un sistema nazionale generale di qualifica fortemente differenziato tra settore pubblico e privato. Anche la recente giurisprudenza legata ai casi di infortunio in ambiente confinato soffre della mancanza di una trattazione più estesa del tema nella norma generale, nonché della mancata definizione chiara e univoca di ambiente confinato. Preso atto del quadro normativo e giurisprudenziale attuale il CNI ha redatto un “documento di indirizzo”, destinato in particolare ai colleghi RSPP/ASPP, CSP/CSE ed ai professionisti del settore, ma sicuramente utile anche per i Datori di lavoro Committenti, per le Imprese e per tutte le figure coinvolte.

Si allegano i documenti di indirizzo.