News

Notizie su argomenti, aspetti tecnici, .. di interesse dei Geometri

Mercoledì, 04 Dicembre 2019 00:00

Ass. Donne Geometra - Tardivo accatastamento di un immobile In evidenza

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - Tardivo accatastamento di un immobile

L’Amministrazione finanziaria ha tempo fino al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui si è consumata la violazione per notificare l’atto di contestazione al soggetto obbligato. A stabilirlo è l’articolo 20 del Dlgs n. 472/1997, il quale dispone che: “l’atto di contestazione di cui all’articolo 16, ovvero l’atto di irrogazione della sanzione, devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è avvenuta la violazione o nel diverso temine previsto per l’accertamento dei singoli tributi”. 
Nell’ambito della materia catastale, poiché la violazione è correlata alla omessa presentazione della dichiarazione (
Docfa di accatastamento) nel termine di trenta giorni, previsto dall’articolo 28, comma 1, del Regio decreto-legge n. 652/1939, (Accertamento generale dei fabbricati urbani, rivalutazione del relativo reddito e formazione del nuovo catasto edilizio urbano), per stabilire l’anno in cui si concretizza la violazione, risulta determinate calcolare con esattezza il suddetto termine. 

 

Il Collegio di Lecce a Bologna per il 45° Congresso Nazionale Geometri

Si è concluso pochi giorni fa a Bologna il 45°Congresso Nazionale Geometri al quale, come Collegio di Lecce, abbiamo partecipato con una nutrita delegazione di consiglieri, guidata dal presidente Luigi Ratano e dal presidente emerito Eugenio Rizzo. Mai come in questa edizione, intitolata “Geometri: connessi al futuro, progettiamo il domani”, è stato importantissimo incontrarsi e riflettere insieme sulle trasformazioni in atto per la categoria - dalla rivoluzione digitale al ruolo dei professionisti in un contesto economico-sociale in costante evoluzione - attraverso la partecipazione attiva degli iscritti. E proprio questo è stato il valore aggiunto del 45° Congresso, la partecipazione attiva e l’ascolto di tutti i delegati dei vari Collegi italiani nell’ambito di ben 16 tavoli tematici (#Professione: progettiamo il domani, #Mercato e innovazione, #Orientamento scolastico, #Evoluzione normativa e opportunità, #Topografia e Geomatica, #CTU e Mediazioni, #Protezione civile, #Amministrazione di condominio e B.M., #Agricoltura, #Progettazione, #Catasto, #Cantieristica e Sicurezza, #Valutazioni immobiliari e Due diligence, #Antincendio, #Salubrità degli edifici, #Ambiente e Territorio) che ci hanno offerto una molteplicità di stimoli, idee e occasioni di confronto. Una modalità che abbiamo apprezzato davvero tanto, i risultati sono già ottimi, ci caricano di entusiasmo e per questo merito va dato al presidente del Consiglio nazionale Geometri, Maurizio Savoncelli, al vice presidente Ezio Piantedosi, al presidente della Cassa Geometri Diego Buono e, naturalmente, a tutti i consiglieri di Cng e Cassa Geometri.

La nostra delegazione, in particolare, ha visto protagonisti nei diversi tavoli tematici i consiglieri Sebastiano Cacciatore, Federico Cortese, Paolo Nitto, Giuseppe Nobile, Angelo Rizzoe Antonio Vergara, oltre al presidente emerito Rizzo e al presidente Ratano, il quale ha sottoposto all’attenzione del Cng un documento con una serie di idee e proposte (scaturite dal confronto con tutte le commissioni del nostro Collegio) che sono state subito condivise e apprezzate.

 

Giovedì, 28 Novembre 2019 00:00

Ass. Donne Geometra - il trasferimento delle servitù attive In evidenza

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - il trasferimento delle servitù attive

La servitù attiva, come diritto accessorio, secondo la Cassazione n.29224/2019 si trasferisce necessariamente all'avente causa dell'originario titolare del fondo dominante con il trasferimento di quest'ultimo, senza che sia necessaria la trascrizione e senza che occorra una manifestazione di volontà contrattuale ad hoc (quale una specifica clausola contenuta nell'atto di trasferimento del fondo), e perfino nel caso che l'acquirente ne ignori l'esistenza.

La servitù volontariamente costituita, per essere opponibile all'avente causa dell'originario proprietario del fondo servente, deve essere stata trascritta o espressamente menzionata nell'atto di trasferimento al terzo del fondo medesimo, rimanendo, altrimenti, vincolante solo tra le parti: tale principio si riferisce alla problematica dell'opponibilità di servitù non trascritta (o richiamata nel titolo successivo) all'avente causa dell'originario titolare del fondo servente.

Si allega la Sentenza

 

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante prevista per gli interventi di riqualificazione energetica

Con la Risposta n. 481/2019 l’Agenzia delle Entrate ha fornito nuovi chiarimenti in merito alla cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante prevista per gli interventi di riqualificazione energetica (Ecobonus) di parti comuni di edifici condominiali (art. 14, comma 2-ter del D.L. n. 63 del 2013), con particolare riferimento alla possibilità di acquisire, unitamente agli altri comproprietari di un’unità abitativa facente parte di un condominio, il credito corrispondente alla detrazione spettante prevista per interventi di riqualificazione energetica di parti comuni di edifici di un altro condomino. Negativa è stata la risposta del Fisco che chiarisce che il credito non può essere ceduto ad una pluralità di persone.

Giovedì, 21 Novembre 2019 00:00

RACCOLTA FONDI - UN AIUTO PER IL NOSTRO GEOMETRA PIERPAOLO PIRAS In evidenza

Si pubblica la circolare del Collegio Circondariale Geometri e Geometri Laureati di Lucera inerente la racconta fondi "Un aiuto per il nostro geometra Pierpaolo Piras".

Si pubblicano i link per scaricare il materiale didattico presentato in occasione dell’incontro formativo svolto lo scorso 17 ottobre a Napoli, dal titolo: “Convenzioni e fondo rotativo: gli strumenti per lavorare con i Comuni”.

Link http://www.corfini.it/backup/cng_e_gl/2019_07_22_roadshow_acquaviva/Presentazione/presentazione_def/presentazione_documentazione_collegi.zip

Presentazione “Dalla proposta di convenzione al pagamento della parcella professionale: i passi da compiere per lavorare con i Comuni” e relativi allegati a cura del Geometra Antonio Mario Acquaviva, Consigliere Nazionale CNGeGL;

Link per scaricare gli allegati citati nella presentazione ppt del Cons. Antonio Mario Acquaviva, Consigliere Nazionale CNGeGL
http://www.corfini.it/backup/cng_e_gl/2019_07_22_roadshow_acquaviva/Presentazione/presentazione_def/allegati_presentazione.zip

Al link http://www.corfini.it/backup/cng_e_gl/2019_07_22_roadshow_acquaviva/tutorial_portale_mare/portale_del_mare.zip

Video tutorial “Il Sistema Informativo Demanio Marittimo (SID)”a cura del Geometra Savino Miranda

 

Si pubblica l'informativa dell'Associazione Nazionale Donne Geometra - FATTURAZIONE ELETTRONICA: ATTENZIONE AL 31 OTTOBRE – ADESIONE AL SERVIZIO dell’A.E.

L'Agenzia delle Entrate con il Provvedimento del 30.04.2018, poi modificato da quello del 21.12.2018, ha disposto che per poter visionare/acquisire i file completi delle fatture emesse e ricevute dall'area riservata è necessaria l'espressa "Adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici", per la quale l'Agenzia delle Entrate ha attivato un'apposita funzionalità nella citata area riservata. 

Tale adesione dovrà essere effettuata entro e non oltre il 31 ottobre, pena la rimozione dei file delle fatture entro 60 giorni dal termine stabilito per l'adesione da parte dell'Agenzia delle Entrate e, quindi, l'impossibilità di consultare detti file.
Per procedere con l'adesione a detto servizio occorre accedere al sito dell'Agenzia delle Entrate nella sezione riservata alla fatturazione elettronica ed entrare nel menu riservato alla CONSULTAZIONE.

Si allega documentazione esplicativa