Informative

Una proposta per il riordino dei percorsi alla professione all’attenzione dell’Assemblea dei presidenti.Maurizio Savoncelli, presidente del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, con nota prot. 3951 dell’8 aprile scorso, ha convocato a Roma, sala Trilussa della Cassa di Previdenza Geometri, i presidenti dei Consigli dei Collegi e dei Comitati regionali.Durante la riunione, fissata alle 10 di giovedì 16 aprile 2015, sarà trattato il seguente ordine del g
INFORMATIVA “PROFESSIONE GEOMETRA” DA ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE GEOMETRAIn materia di prevenzione degli infortuni ai danni dei lavoratori, la norma che obbliga il datore di lavoro ad adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento (art. 18, comma primo, lett. l, D.Lgs. n. 81/2008) non rientra tra quelle disposizioni precettive la cui violazione, ai sensi del successivo art. 55, è presidiata da sanzione penale. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con l
INFORMATIVA “PROFESSIONE GEOMETRA” DA ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE GEOMETRANell’ambito della vendita di un bene immobile mediante esecuzione forzata, gli Stati UE possono porre a carico dell’ufficiale giudiziario gli obblighi di calcolo, riscossione e versamento dell’IVA dovuta sul ricavato della vendita.Lo ha chiarito la Corte di Giustizia con la sentenza del 26 marzo 2015 nella causa C-499/13, secondo la quale il principio di proporzionalità non osta a una
INFORMATIVA “PROFESSIONE GEOMETRA” DA ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE GEOMETRAIl modello di dichiarazione TASI deve essere unico e valido su tutto il territorio nazionale: all’interno della disciplina generale del tributo, infatti, non vi sono norme dalle quali sia possibile desumere la facoltà per i comuni di predisporre autonomamente i modelli di dichiarazione concernenti la TASI; tanto più che ciò sarebbe in conflitto con i principi di semplificazione ammin

INFORMATIVA “PROFESSIONE GEOMETRA” DA ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE GEOMETRA

In materia di prevenzione degli infortuni ai danni dei lavoratori, la norma che obbliga il datore di lavoro ad adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento (art. 18, comma primo, lett. l, D.Lgs. n. 81/2008) non rientra tra quelle disposizioni precettive la cui violazione, ai sensi del successivo art. 55, è presidiata da sanzione penale. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 10023 del 10 marzo 2015 (allegata).

INFORMATIVA “PROFESSIONE GEOMETRA” DA ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE GEOMETRA

Nell’ambito della vendita di un bene immobile mediante esecuzione forzata, gli Stati UE possono porre a carico dell’ufficiale giudiziario gli obblighi di calcolo, riscossione e versamento dell’IVA dovuta sul ricavato della vendita.

Lo ha chiarito la Corte di Giustizia con la sentenza del 26 marzo 2015 nella causa C-499/13, secondo la quale il principio di proporzionalità non osta a una disposizione nazionale che preveda per l’ufficiale giudiziario una responsabilità pecuniaria e penale per il mancato versamento dell’IVA: se questi, cioè, non adempie il proprio obbligo di riscossione e di versamento dell’IVA, dovrà rispondere con tutto il suo patrimonio dell’ammontare dell’imposta dovuta sul ricavato della vendita.

INFORMATIVA “PROFESSIONE GEOMETRA” DA ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE GEOMETRA

Il modello di dichiarazione TASI deve essere unico e valido su tutto il territorio nazionale: all’interno della disciplina generale del tributo, infatti, non vi sono norme dalle quali sia possibile desumere la facoltà per i comuni di predisporre autonomamente i modelli di dichiarazione concernenti la TASI; tanto più che ciò sarebbe in conflitto con i principi di semplificazione amministrativa degli adempimenti dei contribuenti, già realizzati con l’IMU. Lo ha chiarito il Dipartimento delle Finanze nella risoluzione n. 3/DF del 25 marzo 2015 (allegata alla presente).