Giovedì, 05 Aprile 2012 19:11

Accordo tra Regione, Province ed Ufficio Scolastico Regionale per il coordinamento degli interventi di Istruzione Tecnica Superiore

La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore al Diritto allo studio e Formazione Alba Sasso, con delibera n. 624 del 29 marzo 2012, ha approvato la presa d’atto dell’Accordo, sottoscritto lo scorso 27 febbraio 2012, tra la Regione Puglia, l’Ufficio Scolastico Regionale e tutte le Province pugliesi, riguardante il coordinamento della programmazione degli interventi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) previsti dal Dpcm 25 gennaio 2008 (Linee guida per la
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore al Diritto allo studio e Formazione Alba Sasso, con delibera n. 624 del 29 marzo 2012, ha approvato la presa d’atto dell’Accordo, sottoscritto lo scorso 27 febbraio 2012, tra la Regione Puglia, l’Ufficio Scolastico Regionale e tutte le Province pugliesi, riguardante il coordinamento della programmazione degli interventi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) previsti dal Dpcm 25 gennaio 2008 (Linee guida per la riorganizzazione del Sistema di istruzione e formazione tecnica superiore e la costituzione degli Istituti tecnici superiori).

Le Amministrazioni provinciali, Organismi intermedi, in precedenza erano già state delegate a curare la programmazione e la gestione dei corsi di Istruzione e Formazione Tecnica superiore (Delibera della Giunta regionale n. 1575 del 4 settembre 2008).

Con l’accordo sottoscritto, in pratica, “nelle more dell’imminente programmazione triennale riguardante anche gli ITS”, è stato concordato “di avviare, sperimentalmente, una programmazione annuale dell’offerta di percorsi IFTS a valere esclusivamente sulle risorse FSE 2007/2013 delegate agli Organismi intermedi per l’annualità 2011”.

A tal fine le Province dovranno emanare appositi “avvisi pubblici” per la presentazione di progetti di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore.
Detti percorsi formativi (IFTS), della durata complessiva di 800/1000 ore, consentiranno “l’acquisizione finale di un certificato di specializzazione tecnica superiore”.

Ai sensi dell’art. 69 della Legge n. 144/99, “alla progettazione dei corsi dell'IFTS concorrono Università, Scuole medie superiori, Enti pubblici di ricerca, Centri e Agenzie di Formazione professionale accreditati ai sensi dell'articolo 17 della legge 24 giugno 1997, n. 196, e imprese o loro associazioni, tra loro associati anche in forma consortile”.
Fra le possibili tipologie di intervento “attivabili nel quadro delle figure nazionali IFTS”, vi sono anche quelle riguardanti l’edilizia, ovvero percorsi per l’acquisizione dei seguenti certificati di specializzazione:
- Tecnico superiore per la conduzione del cantiere;
- Tecnico superiore per il rilievo architettonico, la restituzione e la rappresentazione grafica;
- Tecnico superiore per i rilevamenti territoriali informatizzati.


Copertina delibera G.R. n. 624 del 29 marzo 2012

Testo delibera

Accordo tra Regione, Province e Ufficio Scolastico Regionale
"