Venerdì, 07 Dicembre 2012 11:12

Rendita catastale immobili a destinazione speciale

La Direzione centrale “Catasto e cartografia” dell’Agenzia del Territorio ha pubblicato nei giorni scorsi, alla pagina http://www.agenziaterritorio.it/?id=6029 del sito istituzionale, la Circolare n. 6/2012 riguardante la determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare, censite nelle categorie catastali dei gruppi “D” ed “E”.La Circolare, oltre a chiarire aspetti di natura tecnico-estimale final
La Direzione centrale “Catasto e cartografia” dell’Agenzia del Territorio ha pubblicato nei giorni scorsi, alla pagina http://www.agenziaterritorio.it/?id=6029 del sito istituzionale, la Circolare n. 6/2012 riguardante la determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare, censite nelle categorie catastali dei gruppi “D” ed “E”.

La Circolare, oltre a chiarire aspetti di natura tecnico-estimale finalizzati all’individuazione delle particolari componenti immobiliari, fornisce direttive metodologiche ed operative necessarie per l’esatta applicazione dei procedimenti di stima ai sensi della normativa di settore, ma anche degli orientamenti giurisprudenziali consolidati.

Il documento comprende otto paragrafi (Premessa, Quadro normativo di riferimento, Le componenti immobiliari oggetto di stima catastale, L’approccio reddituale nel procedimento diretto di determinazione della rendita catastale, L’approccio di mercato nel procedimento indiretto di determinazione della rendita catastale, L’approccio di costo nel procedimento indiretto di determinazione della rendita catastale, Il calcolo del deprezzamento nell’approccio di costo, Il saggio di fruttuosità, Disposizioni finali) e quattro allegati tecnici.


Circolare n. 6/2012 dell’Agenzia del Territorio

Allegato tecnico I “Approccio reddituale – Determinazione delle spese (S) e delle perdite eventuali (Pe)”

Allegato II “Approccio di costo – Determinazione del costo di produzione (K) e del profitto (P)”

Allegato III “Approccio di costo – Linee metodologiche ed applicative per la determinazione del coefficiente di deprezzamento (D)”

Allegato IV “Approccio di costo – Esempio di calcolo del costo di ricostruzione deprezzato”

Comunicato stampa dell’Agenzia del Territorio
"