Lunedì, 10 Dicembre 2012 10:46

Costruzioni, investimenti in calo

Investimenti in costruzioni in picchiata (- 7,6% nel 2012) e prospettive negative anche per il 2013 (ulteriore - 3,8% di previsione).Questi i dati che emergono dall’Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni (dicembre 2012) curato dalla Direzione Affari Economici e Centro Studi dell'Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance).Lo studio, presentato a Roma nei giorni scorsi dal presidente dell’Ance Paolo Buzzetti e pubblicato sul sito www.ance.it insieme ad
Investimenti in costruzioni in picchiata (- 7,6% nel 2012) e prospettive negative anche per il 2013 (ulteriore - 3,8% di previsione).

Questi i dati che emergono dall’Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni (dicembre 2012) curato dalla Direzione Affari Economici e Centro Studi dell'Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance).

Lo studio, presentato a Roma nei giorni scorsi dal presidente dell’Ance Paolo Buzzetti e pubblicato sul sito www.ance.it insieme ad altri documenti, oltre a fare il punto sulla situazione del settore e ad anticipare possibili scenari per il prossimo anno, contiene l’analisi delle cause che hanno determinato l’attuale fase di profonda crisi.

L’Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni offre approfondimenti riguardanti gli argomenti: “Andamento del settore delle costruzioni in Italia”, “Occupazione nel settore delle costruzioni, gli effetti della crisi sulle imprese di costruzioni”, “Credito nel settore delle costruzioni”, “Ritardati pagamenti della pubblica amministrazione e patto di stabilità interno”, “Bandi di gara per lavori pubblici in Italia, “Mercato del project financing in Italia”, “Pil e investimenti in costruzioni nell’Unione Europea (UE 15)”.


Testo integrale dell’Osservatorio Congiunturale sull’Industria delle Costruzioni
"